Ricordi di una Pasqua diversa

Fa bene cambiare. Pasqua non è mai stata la mia festa preferita, Pasquetta è sempre stata un giornata una giornata tra sogno e realtà. Capita di decidere all’ultimo momento di fare qualcosa, ma a Pasquetta è impossibile. I negozi sono chiusi da due giorni prima, e Pasqua tra le mangiate in famiglia ti impone di dedicare tutto il tempo che rimane al riposo più assoluto e alla digestione. Quest’anno invece, preso da una strana euforia, mi sono auto-invitato assieme ad alcuni amici ad una “festa di Pasquetta”. E’ stata una decisione presa anche per cause di forza maggiore, il le condizioni meteo minacciavano pioggia e non sapevamo proprio dove andare :). Silvia ci ha concesso una scappatoia, dopo che, molto scherzosamente (ma forse anche no) mi sono auto-invitato alla loro festa. Non ho particolari aneddoti 🙂 solo che è stata un’ottima occasione per incontrare persone nuove. Erano tutti molto simpatici, anche se mi hanno dato del trentenne e mi hanno bocciato la pettinatura 😛 Spero di ripetere presto anche se adesso vivo lontano da lì 🙁
Ok lo ammetto è un post molto sterile, ma bisogna pur ricominciare da qualche parte ^_^

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *