Riforme 2

Il decreto legge 137 soprannominato Gelmini è stato approvato nella giornata di ieri. Quindi via al maestro unico e alle ventiquattr’ore settimanali. Ora staremo a vedere in che direzione andranno, e se il tempo prolungato verrà mantenuto, esteso o ridotto. Spero di non fare troppa confusione tra il decreto 133 e il 137.

Speriamo di riuscire ad arrivare ad un referendum che ci dia la possibilità di cambiare le cose. Ultimamente è un tema che sento parecchio, non so perchè, sono sempre stato abbastanza disinteressato alla politica, con la mentalità del "tanto le cose non cambiano", tanto vale lasciarsele scivolare addosso. Non è così! Lamentarsi dopo non ha alcun senso, si può cercare di fare qualcosa anche nel nostro piccolo, il mare è composto da tante goccie no?

Magari riusciamo a cambiare qualcosa.

Stimolante ^_^

Ringrazio tutti quelli che passano a leggere il mio blog, spesso si rischia di perdere interesse e di smettere di scrivere perchè non si ha un ritorno dal "pubblico". Alla fine tutti scriviamo per essere letti, se nessuno legge e non commenta niente lo scrittore ha come l’impressione di stare in una stanza ad urlare ad un muro.

Ora ho quasi dieci visite al giorno, si lo so che tre o quattro sono mie, però le altre sono di gente che passa di qua per caso, oppure di qualcuno che conosco che ha voglia di vedere cosa stò combinando.

Ancora ringraziamenti per aver ascoltato le mie ottomila lamentele e per aver superato il periodo "eh uffa".

Riforme

Domani a Udine nella sede dei Rizzi aula C alle 17:00 si terrà una conferenza per parlare della riforma del sistema universitario… Non ho parole per descrivere la riforma, tagli, difficoltà ad assumere e via così.

Il nostro presidente del consiglio ci punta il dito contro, e gran parte della gente lo difende, ci fa passare per sovversivi indottrinati, figli dell’ideologia del partito d’opposizione. Non abbiamo molti mezzi per farci sentire, solo dei cortei e delle occupazioni, spalleggiati da professori che si rendono conto che l’unversità così non può andare avanti.

Ora mi chiedo, come si può permettere che il diritto all’istruzione prenda una piega così? Com’è possibile che i genitori non si rendano conto che levando l’istruzioni ai figli ci trasformano in un gregge alla mercè del governo? Non credo all’idea di grande fratello con un’oligarchia che ci controlla, però un’oligarchia che ci può imporre delle scelte stà prendendo forma.

Speriamo di non finire in un secondo medioevo, dove i ricchi hanno l’istruzione e i poveri che provano a farsi una cultura vengano bruciati sul rogo…

Esprimo amarezza e a qualcuno si soffermasse a leggere il post dico: "Cerca fonti di informazione prima di guardare alla riforma, non prendere per buono quello che viene detto in televisione"

Spero di riuscire ad ascoltare almeno un pò d’assemblea, non è giusto non partecipare a qualcosa che ci può toccare da vicino.

Fine settimana pesantino

Sono stanco morto, maledetti kiwi, hanno risucchiato tutte le mie energie. Anche domani la caccia è aperta ai kiwi dai settanta grammi in su. Stò attraversando un periodo un pò così a volte sono di buon umore altre no. Oggi Luisa mi ha sgridato e sono stato di pessimo umore per quasi cinque ore. Credo di essermi sistemato un pò e di aver fatto un pò d’ordine sulle faccende ammucchiate. Non dico di aver messo tutto al priprio posto, solo che alcune faccende occupano il posto che gli spetta. Lunedì saprò in che direzione mi porta la tesi.

Mi sento molto buono, non come babbo natale ma quasi 😀

Uff

Oggi ho ripreso la gran raccolta, questa volta kiwi. Stasera sono di cattivo umore, avrei voglia di uscire ma non ho voglia di vedere nessuno. Non ho neanche tante cose da dire. Vabbè …

Giornata vuota

Oggi mi stò annoiando un pò, così ho deciso di annoiare un pò tutti lamentandomi fino alla morte.

Fa freddo, la temperatura si è abbassata, non mi piace per niente. Di solito se fa freddo ti copri, ma se mi copro inizio a sudare, fatto che mi da più fastidio che non avere freddo. Quindi sono costretto a patire tantissimo. Stò tentando di sistemare il pc definitivamente, sembra riuscirmi dopo quattro giorni di lotte continue, installare Vista e Xp contemporaneamente potrebbe sembrare facile, ma non lo è affatto. Visual studio è arrendevole, quindi fra pochi minuti si sarà irrimediabilmente insinuato nel mio sistema operativo, è troppo tardi per un ripensamento.

Ho una voglia matta di uscire con qualcuno, stare a casa mi deprime un pò a scapito della bella serata di ieri. Ho bisogno di un pò di affetto. Si messo li così è come dire: "Bravo chi non ne ha bisogno" eh bhe, questo è il mio blog ci scrivo quello che voglio *prrrrr* (suono onomatopeico della pernacchia).

Per il resto tutto abbastanza bene, faccio fatica a trovare persone con cui vado d’accordo, forse non cerco abbastanza.

Volevo andare a fare un giro con Dotto, però deve studiare T_T così mi toccherà andare via da solo uff è una noia.

Aggiungo che odio stare a guardare il telefono aspettando una chiamata o un messaggio che non arriverà …

Oh Visual Studio ha finito, vado a trcchignarlo un pò sperando che racambi. Buon sabato pomeriggio a tutti

Un ottimo fine settimana

Scusate per gli aggiornamenti un pò tristi di questi giorni. Sono un pò malinconico senza un motivo preciso, così per tirarmi su il morale sono stato alla Barcolana a Trieste.

Le barche, il mare, un sacco di persone, i concerti sono serviti a tirarmi su il morale. In più sono stato con alcuni miei amici. Decisamente un gran fine settimana!

Si è vero, le barche le ho viste solo ormeggiate venerdì e sabato, e un pò in televisione domenica, però mettevano un parecchia allegria, così come i concerti di Fabri Fibra e quello di Elio e le Storie Tese. Il secondo poteva fregiarsi di una certa "eleganza" argomento cardine sul quale ruotavano le canzoni. Si c’è poi da dire che Elio di eleganza ne aveva da vendere.

Ecco spiegato perchè nessun post triste.

Le sigarette hanno invaso la mia vita, per ora solo quando sono fuori casa, ma non si sa mai …

Scivolare via

Stasera sono un pò malinconico, ho voglia di un pò di compagnia ma fuori fa troppo freddo per andare alla ricerca di qualcuno, o forse dovrei fare troppa strada per trovare un viso amico. Ho come l’impressione che certi momenti siano scivolati via, che non mi appartengano più, mi sembra addirittura di non averli vissuti affatto.

In compenso la mia pigrizia congenita è riapparsa, i buoni propositi dei giorni scorsi se ne stanno scappando alla velocità della luce. Devo rimettermi in carreggiata al più presto.

In più ho finito i libri che avevo a casa, uff

Voglio una sigaretta…

Bene ho finito con le lamentele, meglio andare a dormirci sopra